“Falling Skies” Young Bloods 2012 Italian

Posted by on July 2, 2012

movie image

Download subtitles of “Falling Skies” Young Bloods 2012 Italian

E’ la cosa piu’ folle
che abbia mai visto!
Cos’erano, il 26 e il 27?
27 e 28.
Tick, tick, boom!
Rispetto.
Ehi, Eminem! Stai bene?
E’…
stato…
fantastico!
Falling Skies 2×04
Young Bloods
Traduzione: Giuli23, Phcaze,
fenrir94, Quasark, makoto83, Mozzo
Vedi quel vapore?
E le luci accese?
Quell’edificio ha la corrente.
Beh, qualsiasi cosa stiano facendo li
dentro, non e’ un nostro problema.
I nostri ordini sono di trovare la strada
piu’ sicura per arrivare a Charleston,
quindi staremo il piu’ lontano
possibile da questo posto.
Sei molto silenzioso ultimamente.
Non ho niente da dire.
Mangi da solo, dormi pochissimo.
– Sembri una persona diversa.
– Non ne voglio parlare.
Manca a tutti Jimmy.
Devi trovare il modo di
metterti tutto alle spalle.
Sono le nostre moto!
Riesci a crederci?
Da dove diavolo sono arrivati?
Non possiamo tornare
all’accampamento senza quelle moto.
– Che stai facendo?
– Sto provando a fare qualcosa.
Sono diretti ad est.
Come fai a saperlo?
Posso sentire i motori.
Puoi portarla dentro? Grazie.
Guarda qui.
Buone notizie.
Gli alieni sono partiti?
Chi te lo ha detto?
Volevo essere il primo a dirtelo.
Pensavo ne saresti rimasta colpita.
Allora, hai davvero
qualche buona notizia?
Un Chocopie?
– Dove lo hai preso?
– La mia unita’ ha trovato un supermercato
Coreano che non era stato saccheggiato.
C’era abbastanza cibo per una settimana.
E mi sono ricordato che avevi detto che
ti piacevano tanto questi da bambina.
Ne ero dipendente.
Questi cosi mi hanno fatto avere
i rotoli di ciccetta
fino alle superiori.
Non avrei mai pensato di poter
mangiare di nuovo qualcosa di simile.
Nemmeno io.
Scusate.
– No, non c’e'…
– Non badate a me. Sto solo…
No, non c’e’ problema.
Devo andare a cercare…
Matt! Lo ho mandato in missione
per la prima volta oggi.
– Beh, allora… Devo andare…
– Ok.
Beh, ne troveremo.
Adesso abbiamo abbastanza mezzi per
andarcene da questo buco infernale.
Forse possiamo andare
sulle Blue Mountain.
Immersi nella natura.
Sarebbe bello avere carne
fresca tanto per cambiare.
Che ne sai di come si caccia?
Ne so di piu’ di te.
Mio papa’ ci portava
anche me e mia sorella.
Ehi, ehi, ehi!
Voglio solo parlare delle moto.
15 contro 1?
Non c’e’ niente di cui parlare.
Io farei un passo
indietro se fossi in voi.
Ah si’?
Ok, se non si arrendono
entro cinque secondi,
tu muori.
Tre…
Diego…
Quattro…
Non sparate.
Abbassate le vostre armi.
Tutti quanti, mettetele a terra.
Diego? E’ cosi’ che ti chiami?
Beh, io mi chiamo Hal,
e lui e’ mio fratello…
Prendetevi le moto e andatevene.
Ci siete solo voi ragazzi?
Nessun adulto?
Non ne abbiamo bisogno.
Gli adulti ci fanno ammazzare.
Ci guardiamo le spalle a vicenda.
I nostri sono accampati
non molto lontano da qui.
Forse potremmo darvi
ricambi per le moto.
O almeno cibo e acqua.
Sembra che abbiate tutti
bisogno di un pasto caldo…
senza offesa.
Di’ di si’.
Hilary, Sean, Julian e Rob,
venite con noi a controllare. Voi altri…
rimanete al forte.
Torneremo il prima possibile.
Grazie.
Ok, ok. Yo, cosi’, state a sentire.
Niente male.
Ehi, ehi…
– Yo, qual e’ il problema, Tom Muson?
– Ha 9 anni. Birra? Usa la testa.
Il piccolo non e’ qui
per fare il galoppino.
– Stiamo festeggiando.
– Ah si’?
Oggi ne abbiamo uccisi altri due, capo.
– Davvero?
– Papa’, e’ stato fantastico.
Mi sono fatto seguire da due Skitter,
– Tector li aveva sotto tiro…
– “Fatto seguire”?
Doveva solo andare in ricognizione.
“Tornate a fare rapporto al campo
se vedete attivita’ aliena”.
Abbiamo avuto un’occasione e
abbiamo preso l’iniziativa.
E avete usato mio figlio
come esca per gli Skitter?
Erano in trappola, amico.
Ci potevi mettere la mano sul fuoco.
– Papa’, non e’ niente di…
– Matthew.
Senti, io e Teck abbiamo ucciso
piu’ Skitter di chiunque altro.
Stai zitto, Boon.
Ha ragione. Abbiamo fatto un casino.
No, non e’ vero.
– Un casino e’ quando manchi il bersaglio.
– E se l’aveste mancato?
Non mancarlo e’ il nostro lavoro.
Ehi, hai 20 anni! Fino all’anno
scorso vendevi cellulari!
E se l’avessi mancato?
– Noi non lo manchiamo…
– Boon!
I miei ordini erano chiari…
“Appostatevi ed osservate”,
non “disegnate un bersaglio sulla
schiena di mio figlio di 9 anni”!
Prendi il Barrett e consegnalo alla seconda
squadra. Vi tolgo l’incarico di tiratori.
E potete andare a pulire
cessi fino a nuovo ordine.
Potete andare.
Andiamo.
Rimarrai fuori per un
paio di missioni, Matt.
Bene.
Hai rovinato tutto!
Problemi in paradiso?
Questioni di disciplina.
Niente che non sappia gestire.
Devono essere Hal e Ben.
– Che cosa abbiamo qui?
– Erano rintanati in un magazzino.
Affamati, nessun adulto.
Forse possiamo aiutarli.
Jeanne?
Papa’.
Jeanne?
– Papa’.
– Jeanne! La mia bambina.
Jeanne.
Com’e’ morta?
Infarto.
Aveva finito le pillole
per la pressione.
La mamma si dimenticava
sempre di ricomprarle.
Lo facevo io per lei.
Anche io.
Dopo che vi siete separati.
Ho pensato molto a te.
Credevo fossi morto.
Sono venuto a cercarti…
Jeanne.
A cercare te…
tua madre…
tua sorella.
Vorrei essere arrivato prima.
Ma ora siamo insieme.
E’ tutto cio’ che conta.
Mi sei mancato, papa’ orso.
Mi sei mancata anche tu, orsetta.
E cos’altro?
Hai visto la fabbrica tra
Barnard e High Street?
Si’, l’ho vista.
Tanti robot da combattimento li’.
Ragazzi con quei parassiti sulla
schiena e anche dei chinche.
Chinche?
– Gli insetti grossi.
– Oh, capito, noi li chiamiamo Skitter.
Colpa mia.
Te la faro’ pagare!
E’ la tua ragazza?
No. No, no, no. No, siamo solo amici.
Stai scherzando, vero?
La tipa ti ha appena tirato
un pallone in faccia
e tu sorridi come se avessi
appena vinto la lotteria?
Ehi, papa’.
Diego mi sta dando un sacco di informazioni
importanti per il nostro viaggio a Charleston
Ottimo.
Ma cosa c’e’ a Charleston?
Voci di sopravvissuti che hanno organizzato
una bella resistenza contro l’invasione.
Il tuo gruppo e’ il benvenuto,
se volete venire.
Ci penseremo.
I camion sono pronti, se vuoi puoi
cominciare a caricare le provviste.
Jamil ha trovato qualche componente di moto,
forse ci riesci ad aggiustare la tua.
Mi dispiace di non potervi dare di piu’,
ma siamo piuttosto a corto.
Va piu’ che bene.
Ok, forza andiamo.
Andiamo.
Matt.
Ehi, mi dispiace se ieri
ti ho messo in imbarazzo.
No, non l’hai fatto.
– Matt.
– Che?
So che vuoi essere un soldato,
ma hai ancora tanto da imparare…
seguire gli ordini,
tanto per cominciare.
Ho fatto un buon lavoro,
ho ucciso due Skitter!
Ma avresti potuto rimanere
ucciso mentre lo facevi.
Non e’ stata una mossa furba.
Beh, nemmeno salire su
una nave aliena, papa’.
Te li ricordi? Dai tuoi
tornei di pallavolo.
Eri forte.
Stiamo per caricare i camion,
se vuoi venire a dare una mano.
Arrivo fra un minuto.
– Papa’, hai conosciuto Diego?
– Non come si deve, io sono Dan.
Ho sentito tanto parlare di te.
Ehi…
– Parli spagnolo adesso?
– Si’, papa’, parlo spagnolo.
E’ il mio ragazzo.
Ragazzo espansivo.
E’ solo protettivo.
Protettivo, da cosa?
Devi soltanto imparare a conoscerlo.
– Sii aperto di mente, ok?
– Sono aperto di mente.
E da quando?
Finche’ sono ancora giovane, gente!
Quindi parli spagnolo?
– Certo!
– Vieni dal Messico?
Pennsylvania, ma la mia
famiglia e’ di Juarez.
Molto piacere, sono Lourdes.
Diego.
Qualche notizia da Parras?
Perche’ me lo chiedi?
La mia famiglia vive li’.
Mi dispiace molto, Lourdes…
ma per quello che ho sentito…
Quella parte del Messico
e’ stata distrutta.
Sembra che non sia
sopravvissuto nessuno.
– Ehi, che succede?
– Non voglio parlare, scusa.
Ciao.
Bel cappello, ti piace il baseball?
No, l’ho solo trovato…
Tu sei il ragazzino che ha aiutato ad
uccidere quei chinche ieri, vero?
Skitter.
Si’, ero io.
Mi e’ sembrata una gran figata, amico.
Lo e’ stata.
Ero sul monopattino quando ho visto due
Skitter, ma ho fatto finta di niente…
e li ho attirati dentro la
linea di tiro di Boon e Tector,
e loro gli hanno sparato in testa,
facendoli esplodere tipo…
Bashoo! Bashoo!
Sei stato bravo.
Siamo pronti.
Stavo pensando che forse
io dovrei venire con te.
Non preoccuparti, papa’. Me la cavero’.
Dovete solo lasciare le
– Ci metteremo un’ora, al massimo.
– Vieni?
Ma certo.
Ahora, in sella, manitos!
Te la faro’ pagare, lo sai, vero?
E’ un dato di fatto?
Si’, mi piacerebbe dire…
“Mia sara’ la vendetta, disse Hal.”
Non mi piace per niente.
Qualcuno ha distrutto casa nostra.
La giacca di Robbie.
Qualcuno mi aiuti!
Jonny stai bene?
Chinche…
Skitter.
Hanno preso tutti.
Ehi amico, quanto tempo fa e’ successo?
Non lo so…
Gli metteranno l’impianto.
In questa fabbrica, ecco dove abbiamo
visto molti ragazzini con l’impianto.
E’ l’edificio che abbiamo
visto ieri in esplorazione.
– La’ c’e’ corrente.
– E Mech a fare la guardia.
Forse hanno usato la fabbrica
per costruire impianti.
Spiegherebbe la sorveglianza.
Ok, Ben. Cosa ricordi del posto
in cui ti hanno messo l’impianto?
Non molto, solo ricordi frammentari.
Tutto quello che ricordi
potrebbe essere d’aiuto.
Prima ci hanno tenuti
in una sala d’aspetto.
– Per quanto tempo?
– Non lo so.
Poi ci hanno portato nella
sala degli impianti.
A che distanza erano la sala
d’aspetto e quella degli impianti?
Scusate, non me lo ricordo.
Ok sentite, stiamo perdendo tempo,
sappiamo che sono la’, andiamo.
Non cosi’ in fretta.
Ci serve un piano.
Improvvisare potrebbe uccidere qualcuno.
Si’? Mentre voi state qui a fare piani,
loro mettono gli impianti ai nostri amici.
Non mettero’ a rischio la vita delle
persone per farti agire impreparato.
Bene. Voi restate qui con
le vostre mappe, io vado.
Ho detto di no.
Io non prendo ordini da nessuno,
soprattutto da un uomo che non e’
riuscito a salvare la sua famiglia.
– Ehi! Ascoltami un po’, ragazzino!
– Papa’ fermati!
– Non provare a parlare della mia famiglia!
– Ho detto fermati! Capito?
Hai capito?
Fermo! Fermo…
Te l’avevo detto che non era cambiato.
– Jeanne, mi dispiace.
– Se ti dispiacesse, proveresti a cambiare.
Non avresti sempre gli stessi
problemi di autocontrollo!
E’ proprio per questo che
mamma ti ha cacciato.
Jeanne!
Finalmente. Che ordini abbiamo?
Andiamo a cercarli.
E come la mettiamo con la II Mass?
Si’, non dovresti aspettare
Weaver e mio padre?
Non mi serve il permesso di nessuno
per andare a riprendermi la mia gente.
Vamos.
Tutto ok?
– Si’.
– Bravo ragazzo.
E tu ammazza-Skitter?
C’e’ spazio per un’altra persona.
Prendete le vostre armi e caricatele.
Partiamo tra cinque minuti.
Ben, non c’e’ bisogno che
vada anche tu questa volta.
Ma cosa dici?
Beh, stai per tornare dove
installano gli impianti,
– sono un po’ preoccupato.
– Preoccupato perche’ potrei uscire di testa
– in un momento critico?
– No, nessuno pensa questo.
Bene, perche’ io vado.
Volevo solo dirti che puoi scegliere.
Ok, grazie.
Ti avanza un fucile?
Tutto bene?
Tutto quello che ha detto e’ vero.
Non sono mai stato in grado di controllare
la rabbia, mi risale dentro come il fuoco.
Se fossi stato un marito migliore…
un padre migliore…
sua madre e sua sorella
forse sarebbero ancora vive.
Adesso non posso piu’ farci nulla.
Si’, qualcosa c’e’.
Parlale come hai appena parlato a me.
Gia’…
– Portami con te, capo.
– Sei in panchina, Tector.
Ti prego.
Non avrei mai dovuto mettere in
pericolo tuo figlio, fammi rimediare.
Ok, prendi un’arma.
– Ma domani torni ai servizi igienici.
– Sissignore.
Matt!
Matt!
– Che succede?
– Non trovo Matt.
Non e’ nella nostra tenda,
ne’ in mensa, non so dove sia.
E’ andato via.
Anche Jeanne.
Sono sparite tutte le moto.
Sono andati senza di noi?
Muoviti.
Quello e’ il cappello di Matt.
Credi che gli scarafaggi
li abbiano presi?
– C’e’ solo un modo per scoprirlo.
– Maggie, Dai, Tector,
voi andate sul retro,
noi andiamo davanti. Forza!
Non fate rumore se non
siete costretti. Forza!
Non sappiamo ne’ come e’ fatto questo
posto ne’ dove ci stiamo cacciando.
Non c’e’ tempo per preoccuparsene.
Fa male!
Vi prego!
– Vi prego, aiutatemi!
– No!
Aiuto!
Jeanne?
J… Jonny?
Sono io, Jeanne.
Dove… dove siamo?
Cerca di respirare lentamente.
Ci sono io qui con te.
Che sta facendo?
Ci sono io, Jonny.
Jeanne!
Toglietelo!
Toglietelo!
Jeanne!
Maledetti Chinche!
Andate all’inferno!
Non piangere, fratello.
Non servira’ a niente.
Hanno portato via gli altri.
Dobbiamo seguirli.
Papa’!
Lasciatemi andare!
Sembra che la nostra squadra
li abbia gia’ trovati.
Matt.
– Jeanne!
– Papa’!
Jeanne!
– Sono qui, tesoro.
– Sbrigati. Sbrigati, papa’!
Sono qui. Sono qui.
Va tutto bene.
– Stai bene?
– Si’.
Papa’!
Ehi, sono qui.
Mi dispiace. Avrei dovuto ascoltarti.
Stai bene, e’ tutto cio’ che conta.
Andiamocene.
Seguitemi…
e non guardate indietro.
Non hai pensato di tirarci una granata?
Stai bene?
Pensi di poterlo liberare?
Dobbiamo darci una mossa.
Arriveranno beaucoup
Skitter fra pochi secondi.
Figlio di… Oddio!
Tutto a posto.
Sto bene.
– Sto bene.
– Dobbiamo andare.
Forza! Sto bene.
Che roba e’? Un’altra
pillola per il dolore?
Antibiotico.
Per prevenire l’infezione.
Ti pagano per dare quella roba?
Prenda la pillola.
Va bene.
Torno a controllarla piu’ tardi.
Entra.
Come va la gamba?
E’ solo un graffio, una stupidaggine.
Jeanne…
le cose che hai detto prima…
– Lascia perdere.
– No…
avevi ragione.
Io…
ti ho delusa.
ti meritavi di meglio.
Adesso non importa, papa’.
Voglio rimediare.
Lo hai gia’ fatto.
Non sei arrabbiata?
Voglio essere sincera.
Non eri granche’ come padre.
Ma sei un leader incredibile.
E piu’ divento grande,
piu’ apprezzo questa cosa.
Cambiero’, Jeanne. Dico sul serio.
Per te.
Lo so.
Grazie.
Immagino che i tuoi amici si stiano
preparando ad andarsene, eh?
Volevano che ti ringraziassi per…
le provviste extra.
Gli siete piaciuti tutti. Anche a Diego.
– Gia’.
– Ma non vogliono far parte della resistenza.
Credono di avere piu’ chance di
sopravvivere evitando gli alieni…
e trovando un posto in cui nascondersi.
Beh, magari hanno ragione.
Diego ti manchera’, vero?
Gia’.
Mi manchera’ molto.
Non voglio dirgli addio.
Ehi, vieni qui. Vieni qui.
Va tutto bene.
Mi spiace.
Non devi dispiacerti.
Va tutto bene, tesoro. E’ dura, lo so.
– Lo so.
– Gia’, e’ dura.
Senti…
prima che mi scordi…
Ho una cosa.
La tua bussola.
Gia’.
Ricordi quella volta che…
stavamo seguendo quel cervo nelle Berkshire
e perdemmo la cognizione del tempo?
Il sole tramonto’ e
dovevamo tornare al campo.
Bussola.
La mamma era furiosa.
“Lo sai come vanno queste cose, Dan!”
Gia’, beh, aveva ragione.
Sai una cosa?
Mi dispiace. Mi sa che
i farmaci stanno…
facendo effetto.
Ti lascio riposare.
Come va?
C’e’ silenzio.
Niente indica che gli
Skitter ci abbiano seguito.
Guarda cosa ho preso.
Da quanto va avanti questa storia?
Cosa?
Dai, Ben.
Alla struttura degli impianti…
ho visto i tuoi spuntoni brillare.
Ti sbagli.
Davvero?
E’ questo che vuoi fare?
Mentire e basta?
Sperare che sparisca
anziche’ peggiorare?
E’ esattamente…
quello che faro’.
Chi capira’ degli spuntoni brillanti?
La meta’ della gente crede
ancora che abbia ucciso Jimmy.
Puoi fare la spia…
se vuoi…
ma non intendo firmare
la mia condanna a morte.
E io sono tuo fratello.
E cerco solo di aiutarti.
Lo so.
Ma devi lasciarmi…
in pace.
Voleva vedermi, capo?
Quello e’ il bucato dell’unita’.
Voglio che lo lavi.
Si’, signore.
Quando finisci, puoi passare alla tenda
dell’arsenale e prendere il fucile Barrett.
Torni a fare il cecchino.
– Si’, signore.
– Pero’ devi fare qualcosa per me.
Tieni in riga Boon.
Tranquillo, capo.
Se fa un passo falso…
gli ficco lo stivale talmente su per il culo
che sentira’ sapore di cuoio per scarpe.
Che succede, Lo?
Perche’ non me ne parli?
Magari posso aiutare.
Avevo uno zio e una zia…
a Parras.
E’ una…
piccola citta’…
in mezzo al nulla…
Messico settentrionale.
E chiedo sempre alla gente nuova
se hanno sentito novita’ sui superstiti.
E ho chiesto a Diego…
e ha detto che l’hanno spazzata via.
Ed e’ ovvio…
Non so perche’ speravo che fossero
sopravvissuti in qualche modo.
Sono una stupida.
Lo, non sei una stupida.
E mi dispiace per la tua famiglia, ma…
non significa che devi
smettere di sperare…
significa solo che devi
sperare in qualcos’altro.
Sai, in Charleston.
In una nuova vita un giorno,
una nuova famiglia.
Non ci resta che sperare.
“Papa’…
mi dispiace, ma non vengo
con voi a Charleston.
Ho detto delle cose orribili,
ma voglio che tu sappia che
non c’entra niente con questo.
Ora ho una vita tutta mia,
con Diego e gli altri ragazzi.
E per quanto mi piacerebbe
venire con voi…
so che hanno bisogno di me,
come la II Mass ha bisogno di te.
Mi dispiace dirti addio in questo modo.
Ma se l’avessi fatto di persona,
sappiamo entrambi che non
mi avresti lasciata andare.

Get Adobe Flash player

Comments are closed.